Cookies disclaimer

I agree Our site saves small pieces of text information (cookies) on your device in order to deliver better content and for statistical purposes. You can disable the usage of cookies by changing the settings of your browser. By browsing our website without changing the browser settings you grant us permission to store that information on your device.

Casa degli Artisti

— Riapre dopo 110 anni dalla sua nascita —

09/09/2019

Lunedì 2 settembre 2019 viene firmato il contratto di concessione tra il Municipio 1 del Comune di Milano e
l’ATS aggiudicataria, costituita dalle cinque associazioni ZONA K capofila, That’s Contemporary, Atelier Spazio XPO’,
NIC Nuove Imprese Culturali e l’impresa sociale Itard, come partner. Un gruppo di lavoro, composto da artisti, organizzatori culturali, formatori, architetti, galleristi, cittadini, 11 persone con conoscenze puntuali del panorama culturale cittadino, italiano e internazionale: Valentina Kastlunger e Valentina Picariello di ZONA K, Giulia Restifo di That’s Contemporary, Christian Gancitano di Atelier Spazio XPO’, Matteo Bianchi, Mattia Bosco, Maria Vera Chiari, Francesco Piccolomini, Lorenzo
Vatalaro di NIC, Susanna Ravelli di Itard e Lorenzo Castellini di Future Fond che ha contribuito fin dall’inizio al disegno del progetto di gestione, pur come partner esterno.


Casa degli Artisti riapre oggi - a 110 anni dalla sua nascita - per confermare la sua natura di bene pubblico,
prezioso per la città e per il mondo artistico e dare vita a un centro di residenza, produzione e fruizione
aperto alla città.
Un luogo di incontro, riflessione e creazione con sguardo interdisciplinare e internazionale che vuole porre
al centro della sua attività lo studio e il lavoro, sostenendo la pratica di artisti nell’ambito delle arti visive,
performative, sonore, digitali, applicate, del cinema, della fotografia, della letteratura e del pensiero.
Un luogo per promuovere la ricerca, la formazione e la produzione; per sviluppare la dimensione personale
e corale del lavoro; per produrre progetti culturali rivolti ad un pubblico il più ampio possibile.
Un luogo che lavori sulla sfera pubblica e sullo spazio urbano, grazie anche allo scambio tra i diversi attori
dell’arte, della società e dell’impresa.


Cardine dell’attività della Casa è l’ospitalità degli artisti in residenza.
Il programma di residenza, senza vincoli di età e nazionalità, offre agli artisti: spazi di lavoro, supporto
produttivo, tecnico e organizzativo per lo sviluppo e la realizzazione di progetti; mette a disposizione degli
artisti un network di artigiani, aziende, istituzioni, collezionisti; promuove il loro lavoro attraverso studio
visit, mostre personali e collettive, eventi performativi, talk, edizioni.

The Witness (il testimone)

— Edizione 2019 —

07/29/2019 - 09/08/2019

The Witness (il testimone) è un progetto curatoriale biennale di THAT’S CONTEMPORARY e che quest’anno è stato riproposto con la curatela di Gianluca Gramolazzi. Dal 29 Luglio al 8 Settembre, Niccolò Moronato, Alessandra Draghi e Stefano Comensoli_Nicolò Colciago hanno gestito l’account Instagram di THAT’S CONTEMPORARY per due settimane ciascuno. Il profilo è diventato, così, archivio di immagini che hanno testimoniato non solo la ricerca e la produzione dell’artista, ma anche i suoi occhi sul mondo. Un cambio di prospettiva: lo sguardo di THAT’S CONTEMPORARY sulla ricerca artistica contemporanea è diventato concretamente quello di chi produce.

From Digital, to Virtual and Back to Reality

— miart 2019 —

04/04/2019 - 04/07/2019

Per il settimo anno consecutivo, THAT’S CONTEMPORARY è stato invitato a far parte di miart fiera dell’arte moderna e contemporanea nella sezione editoria, dove ha presentato un progetto ispirato alla sezione Generation di miart, dal titolo From Digital, to Virtual and Back to Reality.


Il progetto  è composto da  5 guide cronologico-generazionali alle mostre in città, create ad hoc al fine di orientare il pubblico nel panorama extra-fieristico, scoprendo similitudini, contaminazioni e divergenze tra artisti della medesima o di diversa generazione e accogliendo una visione non esclusivamente eurocentrica. Inoltre, è stato realizzato un contenuto virtuale fruibile presso lo stand di THAT’S CONTEMPORARY durante i giorni di fiera. Gli spettatori hanno avuto la possibilità di fruire di un’opera per sezione della guida in alta definizione, come se fosse vista dal vero, così da invogliare la visita alle mostre, dove l’opera era fisicamente esposta.


Per From Digital, to Virtual and Back to Reality  THAT’S CONTEMPORARY  ha collaborato con Google Art and Cultures, raccolta online di immagini di opere d'arte esposte in vari musei in tutto il mondo, e Wide VR, piattaforma che si occupa della creazione di ambienti virtuali per l’arte. Il progetto è stato curato da Gianluca Gramolazzi e presentato nella sezione editoria di miart 2019 e sulla piattaforma Google Arts and Cultures.

THAT'S CONTEMPORARY & GOOGLE ARTS AND CULTURE

— L'arte contemporanea a Milano come non l'avete mai vista prima —

10/01/2018

THAT’S CONTEMPORARY porta online spazi, eventi, progetti e mostre di arte contemporanea a Milano con Google Arts & Culture.


Dall’1 ottobre 2018, centinaia di opere d’arte selezionate daTHAT’S CONTEMPORARY possono essere ammirate online su Google Arts & Culture dalle persone di tutto il mondo. In qualità di partner del progetto Google Arts and Culture e guida che anticipa, collabora e approfondisce l’arte contemporanea a Milano, THAT’S CONTEMPORARY ha sviluppato mostre digitali curate fianco a fianco con gallerie, enti e spazi non profit della città, con lo scopo di creare sulla piattaforma Google Arts and Culture una pagina che presenti una selezione ponderata di artisti affermati, mid-career ed emergenti che operano su questo territorio.


L’utente può, quindi, informarsi ed esplorare in anticipo i progetti, le opere e la poetica degli artisti in mostra a Milano, accedere a un percorso di storytelling biografico che lo prepari alla visita di persona, tutto grazie ad una navigazione semplice e piacevole all'indirizzo artsandculture.google.com.


Scopri di più su artsandculture.google.com/partner/that-s-contemporary

THAT' S CONTEMPORARY ON PAPER

— miart 2018 —

04/16/2018

On the occasion of the 23rd edition of miart and Milan Art Week, That's Contemporary moved on paper.


THAT’S CONTEMPORARY ON PAPER, therefore, outlines the transversal way in which people of the contemporary art world have made an impact. Starting from the work done by the Director of miart, Alessandro Rabottini, for both the fair and city of Milan; the dialogue with Francesca Casiraghi - co-founder and CEO of London Trade Art – a project that aims to bridge art and finance; and lastly, to underline the drive of the two artistic directors of Parma 360, Camilla Mineo and Chiara Canali, who strive to unite and enhance a city through a festival dedicated to contemporary creativity. We will also be exploring the most recent studies and data surrounding art fairs and collecting, closing with a focus on the increasingly important role that the tailor-made experience plays in contemporary art. Lastly, before delving too far into concepts, art truly deserves to be experienced live. Therefore, you will find a guide to surviving the fair, along with a selection of exhibitions and events not to be missed around the city. (Giulia Restifo, Letter from the Director, p.3) 


For those persons who couldn't find us at the fair, don’t miss the digital version of THAT'S CONTEMPORARY ON PAPER

Oldness

— THAT'S CONTEMPORARY per la Milano Digital Week —

03/15/2018 - 03/18/2018

Dal 15 al 18 marzo 2018 THAT’S CONTEMPORARY ha aperto per la prima volta il suo studio ospitando “OLDNESS”, una mostra di Barbara Uccelli e Stefano Caimi a cura di Rosa Cascone, realizzata in collaborazione con Preserve Arts.


Nel contesto della prima edizione della Milano Digital Week, la mostra è diventata occasione e pretesto per indagare, attraverso l’arte, il destino dell’uomo nell’era digitale. "Oldness" ha messo in dialogo due artisti che, attraverso l’uso della tecnologia, scandagliano la realtà delle relazioni tra l’uomo e la sua natura nei tempi contemporanei. Entrambe le opere erano programmate per attivarsi ogni volta che il fruitore vi entrava in contatto, creando un’autentica interazione.


Barbara Uccelli con l’opera-video “The Empress” proponeva un ritratto di donna all’apice della sua bellezza che si modifica, invecchiando, all’approssimarsi dello spettatore. Stefano Caimi con l’opera “Simbiosi” utilizzava un algoritmo scritto in JAVA, in cui il processo biunivoco tra l’artista e il computer dava origine alla rappresentazione grafica di alterazioni nel mondo fisico dando come risultato immagini stampate in camera oscura. 

THAT'S EXPERIENCE

— immersive experiences in contemporary art —

01/18/2018

This project is available only in Italian. 

The Witness (il testimone)

— Edizione 2017 —

08/01/2017 - 08/27/2017

The Witness (il testimone) è un progetto curatoriale biennale di THAT'S CONTEMPORARY che utilizza come spazio espositivo l’account Instagram di that’s contemporary. Il profilo viene affidato di volta in volta ad un artista o un curatore che per una settimana lo amministra condividendo con il pubblico un archivio personale di immagini e video in continuo divenire.


Gli artisti e i curatori di questa edizione sono: Lucia Zappacosta, Nina Carini, Luca Gennati e Giacomo Pigliapoco, Lapo Simeoni.

Tour Monumentale

— giovedì 22 giugno 2017 —

06/22/2017

Nella zona compresa tra Cimitero Monumentale e Via Farini, si dà ampio spazio a un’arte che più che da vedere è da viversi. Riqualificata ormai da anni, questa zona è considerabile quale “quartier generale” per diversi operatori del settore, che qui vi lavorano proponendo mostre nate da lunghi periodi di residenza, site-specif project o circuiti espositivi pensati per valorizzare una fruizione dell’arte più didattica ed esperienziale. Scopo del tour, sarà quindi quello di restituire le coordinate per visitare i vari centri: dai più istituzionali in cui avvicinarsi alle opere di artisti appartenenti al grande circuito dell’arte contemporanea, a quelli più freschi, che s’impegnano nel dare i mezzi e il supporto a chi vi si sta affacciando.


 


Tappa 1: Fonderia Artistica Battaglia ore 18.45 (30 min) - Via Stilicone, 19


Tappa 2: Spazio Viafarini DOCVA e Spazio Careof ore 19.20 (30 min) - Via Giulio Cesare Procaccini, 4


Tappa 3: Davide Gallo Gallery ore 20.00 (20 min) - Via Carlo Farini, 6


Tappa 4: Residenza Viafarini ore 20.25 (20 min) - Via Carlo Farini 35


Ritrovo in via Stilicone 19, h. 18.45, con la tua bicicletta!


 


Il Tour Monumentale ha un costo di 20 € a persona.
Per partecipare:1) iscriviti alla piattaforma beartonline.com 2) seleziona il progetto Be part of that's contemporary e scegli il reward “Tour Monumentale” oppure manda una mail a press@thatscontemporary.com

Una speciale fanzine di that's contemporary

— artmonte-carlo 2017 —

05/02/2017

Per artmonte-carlo 2017, that’s contemporary ha creato una fanzine il cui scopo - in linea con lo spirito che anima questa realtà, BeArt e molte altre fondazioni private presenti in fiera - sarà introdurre il pubblico fieristico a un tema molto importante dell’oggi, e cioè un privato sempre più presente nell’ambito delle arti e della cultura, capace di restituire un fondamentale contributo nella valorizzazione del lavoro di molti artisti, sia i più consolidati che soprattutto gli emergenti. Tramite diverse interviste presenti nella fanzine, si avrà quindi uno spaccato delle motivazioni, dei valori e dei presupposti futuri, che guidano le tante personalità ai vertici delle istituzioni presenti ad artmonte-carlo: perché l’arte ha soprattutto bisogno di persone capaci di credere nel suo potenziale. Potrete trovare la fanzine allo stand di BeArt, nella sezione dedicata alle Istituzioni presso Diaghilev Space, booth n. F5.

Partiture Visive Performing Dinner

— Galleria Bianconi Milano - mercoledì 19 aprile h. 19.00 —

04/19/2017

In the exhibition "Partiture Visive" curated by Vittoria Coen, the artists Andrea Bianconi, David Reimondo and Aldo Spinelli involve the public to enter in the show and enjoy it in an active and participatory way by a performing dinner.

Salvatore Arancio Studio Gallery Visit

— Federica Schiavo Gallery Milano - wednesday may 17th, 7 PM —

05/17/2017

Salvatore Arancio is an artist who got invited by Christine Macel at the 57th Venice Biennale, and he will briefly visit Milan, meeting a few select people, right before the opening of his “And These Crystals Are Just like Globes of Light” at Federica Schiavo Gallery.

Darsena Tour

— Saturday 25th March 2017 —

03/25/2017

Enjoy the creative atmosphere of ateliers and galleries based in the Darsena area. We are going to meet up in front of Edicola Radetzky (Viale Gorizia) and we will spend the following hours discovering art nearby, At the end of the tour, we will enjoy a glass of wine at Lido Liquor Bar and keep on talking about art!

ArtDate Experience

— domenica 15 maggio 2016 —

05/15/2016

Nell’ambito di The Blank ArtDate - La Città dei destini incrociati - la VI edizione della manifestazione di arte contemporanea che si svolge tra il 13, 14 e 15 Maggio 2016 a Bergamo - l’associazione The Blank, in partnership con that’s contemporary, organizza domenica 15 maggio ArtDate Experience, una visita esperienziale pensata per tutti gli appassionati d’arte, interessati a prendere parte alle più esclusive iniziative della terza giornata del festival, quest’anno ispirato al romanzo di Italo Calvino “Il castello dei destini incrociati” e ai Tarocchi Colleoni-Baglioni che ne corredano le pagine.


I partecipanti saranno accompagnati da Milano a Bergamo e avranno l’occasione unica di trascorrere una giornata a contatto con alcuni tra i principali artisti della scena nazionale, guidati da professionisti del settore. Si potrà osservare da vicino la nuova opera di Ettore Favini, FINITO #3, (2013) collocata nel suggestivo scenario dell’Orto Botanico di Bergamo Alta; visitare in esclusiva gli studi d’artista di Emma Ciceri, Adrian Paci e Francesco Pedrini; vivere un momento unico e irripetibile assistendo alla performance di Sara Benaglia e Barbara Boiocchi, ‘Prefazione - Performance in Tre Atti’ nella splendida cornice di Città Alta. Infine si potrà partecipare in prima persona all’inaugurazione della mostra MICR∞NDE realizzata nel contesto della residenza artistica The Blank Residency.


ArtDate Experience sarà inoltre un’occasione per scoprire i luoghi più suggestivi di Città Alta: Piazza Vecchia, Cappella Colleoni, Santa Maria Maggiore, per finire nel punto panoramico di Colle Aperto.

TREE OF LIFE

— ROBERTO CACCIAPAGLIA PER THAT'S CONTEMPORARY —

04/08/2016

In occasione di miart – Fiera Internazionale di Arte Moderna e Contemporanea, edizione 2016, that's contemporary quest'anno ha un ospite speciale. Allo stand ST. 15 sezione editoria accadono cose straordinarie, il noto compositore e pianista Roberto Cacciapaglia, che con le musiche di Tree of Life ha emozionato il mondo intero, sarà presente in un'installazione audio/video con alcuni brani selezionati per quest'evento speciale. In una fiera così densa di stimoli e contenuti che richiedono massima attenzione sia per chi ci lavora che per i visitatori, si è pensato di proporre un cortocircuito, allestendo una postazione dove poter fermarsi e ricaricarsi. Per l'occasione sono state scelte in anteprima alcune musiche del tour Tree of Life, che inizierà a Firenze il 7 maggio, poi a Roma il 9 maggio infine a Milano il 16 maggio e che nei giorni di Miart, si potranno ascoltare in autonomia.

Questa collaborazione è nata in modo spontaneo dopo un'intervista che Giulia Restifo, fondatrice di that's contemporary, ha fatto a Roberto Cacciapaglia. I molteplici incontri occasionali presso gallerie d'arte e inaugurazioni che li vedevano protagonisti, avevano alimentato la curiosità di scoprire, quale fosse il legame che portava il famoso pianista a frequentare questi contesti. Così è iniziato uno straordinario dialogo sull'arte e le sue contaminazioni che ci fa capire quanto, infondo, le differenze siano solo delle etichette poste su un tutto molto più fluido e collegato.

Quindi non resta che prendersi una pausa e ascoltarlo.

Intervista  www.thatscontemporary.com/hideout/#article-2

That's Valley

— The Valley of Landmarks —

05/05/2015

That’s Valley is a mobile app for iOS and Android that guides users among the itineraries of contemporary art, design and innovation in Valle Camonica. Connecting places to artworks to people, That's Valley brings user to experience and explore the surronding space.

That’s Valley lists artistic residences, labs and artworks distributed over the region, through a geo-temporal map that draws attention to upcoming and ongoing events and initiatives and enhance them with images and curated texts.

Valle Camonica is more and more enriched thanks to the growing heritage of contemporary artworks nurtured by the activities of initiatives as aperto_art on the border, Case Sparse | Tra l’Etere e la Terra e il Borgo degli Artisti di Bienno, and design object developed by the creative networks: Segno Artigiano and Sapori e Design. 

Project by Distretto Culturale di Valle Camonica and that's contemporary.

Developed by that's contemporary

AIR - artinresidence

— The network of residences —

04/01/2015


The AIR – artinresidence network is a platform dedicated to artist residences.


The idea came to FARE in 2010 and the project was started with the goal of becoming a reference point for all artist residences in Italy. Today, AIR – artinresidence has been implemented into the that’s contemporary platform with a new interface and new services to facilitate exchange and communication with the aim of encouraging intercultural dialogue.


The portal offers information on the residences that have registered and displays news, events and open calls. The platform also promotes the sleep in service, an innovative and all-encompassing approach to travel where guests stay in a residence – in contact with the artists – and receive information on cultural events happening in the local area.


AIR – artinresidence is a FARE project organised in collaboration with GAI (Italian Young Artists Association) and in partnership with that’s contemporary, with support from the Region of Lombardy, Open Care and Fondazione Cariplo.


www.artinresidence.it


The Witness

— An Instagram Narrative Account —

05/05/2015

The Witness is a curatorial project by Simona Squadrito that uses as exhbitionary space the Instagram account of that's contemporary. The profile is given from time to time to an artist or a curator who administers it for eleven days by sharing with the audience a personal library of images and videos in constant evolution.

 Amongst the artists who participated (in no particular order): Dario Giovanni Ali, Rossella Farinotti, Martina Bassi, Tomas C. Toth, Michele Gabriele, Lorenza Boisi, Michela De Petris, Derek Maria Francesco Di Fabio, Andrea Rocca, Alessio Anastasi, Lia Cecchin, m, Sebastiano Implellizzeri.

The Art Pacemaker

— NON-COMPETITIVE RUNNING GUIDE TOUR —

03/16/2013

The Art Pacemaker is a performance by Franco Ariaudo and Driant Zeneli curated by that's contemporary. The Art Pacemaker is a guided tour through contemporary art spaces. A collective performance organized along the lines of a non-competitive running event. The artists act as guides for the participants introducing an artwork for each space. The performance is accompanied by a live commentary on Radio Città del Capo. Conductor: Massimo Marchetti // Special Correspondent: Marco Tagliafierro. The video The Art Pacemake was presented at miart 2013.


That's App

— Mobile guide to contemporary art events and spaces —

04/03/2013

That's App is a curated guide to contemporary art events and places in Milan. The mobile app identifies art spaces close to you and allows you to share events by Facebook, Twitter, SMS or e-mail. You can organize your favourite events on a personal profile and add them to your calendar. The app shows updated images, dates and information about events and exhibitions. That's App has a Special Event section hosting cutting edge art experiences in the city. In the new version, That's App presents two new features. That's Pick reviews and recommends the best weekly events. Let's Read shows articles relating to specific events or exhibitions. Download That's App for iOS and Android.


 That's App is made possible by the support of Rottapharm | Madaus. App developers: Luca Corti and Stefano Fattorusso


For mobile app support requests please email us.

S.A.V.E. Milan

— Ambra Pittoni and Paul-Flavien Enriquez-Sarano // Ze Coeupel —

09/08/2012 - 10/08/2012

S.A.V.E. Milan is a new episode of S.A.V.E., an artwork in constant evolution by Ambra Pittoni and Paul-Flavien Enriquez-Sarano / / Ze Coeupel. S.A.V.E. Milan is structured in various stages curated by that's contemporary in partnership with FARE, Museo del Novecento, Careof DOCVA ViaFarini and Lucie Fontaine.


S.A.V.E. is a detective agency with temporary locations, started in Berlin in 2009. It works to devise strategic solutions addressing the crucial historical transition that the world is experiencing. In Milan, S.A.V.E. explores fragilities and potentials of the art system and investigates the artist's role, considering the unstable ground on which they operate. 

IO TE E IL MARE

— Summer Residency —

12/08/2012

IO, TE E IL MARE is a residency on the volcanic Sicilian island of Lipari 12th - 24th August 2012. Organized by that's contemporary, this project runs in dialogue with Volcano Extravaganza. A ten-bedroom farmhouse in Pianoconte, the highest vantage point on the island, is the base where our micro community will be established to generate a domain of exchanges and play clandestine approaches to the surroundings. Curated by Francesca Baglietto and Amy McDonnell. Coordinated by Giulia Restifo and Giulia Giordano. Participants: Alterazioni Video, Gianandrea Caruso, Paolo Chiasera, Chien-Ni Hung, Amy Exton, Davide Giannella, Antonio Grulli, Raffaella Pontarelli, David R, Sven Sachsalber.


http://ioteeilmare.wordpress.com


 

LET'S READ

AUCTION CENTRAL NEWS - Art Market Italy: Art on the Aeolian Islands Residency on volcanic island - Autodespair

Tango Illegal

— Accade una notte d'estate a Milano —

05/04/2012

At the party, Accade una notte d'estate a Milano organized at Fabbrica del Vapore in collaboration with START Milano and Careof DOCVA ViaFarini, the group Tango Illegal has staged another dancing occupation, this time orchestrated by thats contemporary. Tango Illegal does not stick to the usual habits of traditional Milongas. Instead, it is characterized by the freedom of setting up place, time, music of each tango session. The combination of these elements is always different and participants created each time a unique Illegal.


For its second project in the city, that's contemporary does not reveal an art place but an artistic expression and an open group that occupies not for the sake of possessing a place but rather re-energizing it through a meaningful action.


That's Meet

— E IL TOPO | Ambra Pittoni | Traslochi Emotivi —

04/13/2012

that's contemporary in collaboration with Careof DOCVA Viafarini and the support of START Milano, reinterprets the historical Milan space Ca' Laghetto through a series of artistic interventions by E IL TOPO, Ambra Pittoni e Traslochi Emotivi. The location underscores the commitment of that's contemporary to unveil places dedicated to art and culture in Milan. Within this charming context, E IL TOPO projects a series of images, which has been collected thanks to the open-call launched to realize the rebirth issue of the magazine. Ambra Pittoni shares with the public discourses upon art from Berlin, revealing a map of testimonies and actions, which connects to the artistic context in Milan. Traslochi Emotivi invites Edlira Mullaj, Ichrak Taha, Baisi Roger and Brenda Hernandez Campos to welcome Ca' Laghetto's guests through story-telling and rituals.  

that's contemporary

— The contemporary art network in Milan —

10/01/2011

www.thatscontemporary.com is an online platform that works as a practical guide orienting users through contemporary art events and exhibitions in Milan. Web developer: Mosne